L’assenteismo è una brutta malattia per le aziende

Assenteismo licenziamento per giusta causa

Ma ora ci sono alcune cure in più per risolvere il problema in modo definitivo!

Col termine “Assenteismo“, intendiamo l‘assenza prolungata dal luogo di lavoro, dovuta a malattia, reale o pretestuosa, o da altre cause.
L’assenteismo dal luogo di lavoro durante l’orario lavorativo si manifesta quando il dipendente:

 

  • Utilizza un numero sostenuto o eccessivo di permessi;
  • Ricorre abitualmente ai permessi per malattia;
  • Richiede frequentemente periodi di aspettativa;
  • Assentatosi dal luogo di lavoro si fa “coprire” dai colleghi;
  • Si assenta da lavoro senza una giustificazione;
  • È abitualmente in ritardo e non rispetta l’orario minimo di lavoro.

 

L’assenteismo è una delle cause, che possono determinare il licenziamento per

giusta causa.

Vuoi avere una consulenza?

Autorizzo al trattamento dei miei dati personali in conformità alla Privacy Policy

 

Secondo l’Art. 2119 c.c., ciascuno dei contraenti può recedere dal contratto prima della scadenza del termine, se il contratto è a tempo
determinato, o senza preavviso, se il contratto è a tempo indeterminato, qualora si verifichi una causa che non consenta la
prosecuzione anche provvisoria, del rapporto.
 
Se il contratto è a tempo indeterminato, al prestatore di lavoro che recede, per giusta causa compete l’indennità indicata nel secondo comma
dell’articolo precedente.
Non costituisce giusta causa di risoluzione del contratto il fallimento dell’imprenditore o la liquidazione coatta amministrativa dell’azienda.
Quali sono le cause:
  • Assenza ingiustificata per diversi giorni e crea un importante danno all’organizzazione dell’azienda;
  • Presentazione di un falso certificato medico;
  • Rifiuto di riprendere il lavoro dopo un periodo di malattia;
  • In malattia, lavoro presso un’altra azienda;
  • Ripetuta assenza durante le visite fiscali;
  • Falsificazione delle presenze e orario lavorativo.
Il dilagante fenomeno dell’assenteismo dal luogo di lavoro durante l’orario lavorativo, attualmente viene combattuto tramite la riforma Madia, il
decreto 75/2017 entrato in vigore il 22/06/2017del governo Gentiloni.
Tale decreto è diretto a contrastare l’assenteismo di tutti i dipendenti, soprattutto quelli statali e prevede una disciplina specifica sui permessi,
orari per visite mediche, terapie, prestazioni specialistiche ed esami diagnostici fruibili a giorni e addirittura a ore.

 

Se un tuo dipendente si assenta in modo prolungato dal luogo di lavoro e vuoi verificare

se sussiste uno dei casi di licenziamento per giusta causa, contattaci telefonicamente

  +390704521018 +39070492891 o manda una mail info@studiolegalededoni.it

CONTATTACI

 

INVIACI UNA RICHIESTA

Accetta il trattamento dei dati ai sensi del Dlgs 196/2003 sulla Privacy Policy